Guida all'allenamento, diete e tecnica. Ciclismo, corsa, mtb ecc...

home page ciclopiemonte
Home Page
guida allenamento
Guida Allenamento
Alimentazione dello sportivo
Alimentazione
Medicina Sportiva
Medicina Sportiva
tecnica bici
Tecnica Ciclismo
Bici
Scrivici
 
mappa del sito
Mappa del Sito
 
Calcolatori :
misure telaio
Misura Bicicletta
misure telaio
Indice massa corporea (IMC)
metabolismo basale
Metabolismo basale (BMR)
Conteggio calorie
Conta Calorie

Saldatura Telaio MIG TIG

Saldatura
Definizione della saldatura secondo la norma ISO 857 (1990):
Operazione che consiste nel riunire due o più materiali tramite riscaldamento, pressione o congiunzione delle due parti, in modo da garantire una continuità della natura di o dei materiali riuniti."
La saldatura può essere realizzata con o senza utilizzo di un prodotto di contributo la cui temperatura di fusione è dello stesso ordine di dimensione di quella di o dei materiali di base."

Saldatura

Saldatura al cannello ossidrico: Prima della seconda guerra mondiale, il metodo di saldatura corrente era la saldatura al cannello ossidrico. Questo metodo richiedeva un "colpo di gamba" da parte dell'artigiano.
In Cyclette-Revue nel 1953, Alphonse THOMANN dice le sue prime prove di saldatura di telai in acciaio.
Se non fu l'inventore dei telai saldati, fu uno dei primi a realizzare telai in questo modo, fin dal 1904 e dopo numerose prove di saldatura e di resistenza, costruì la prima bicicletta saldata extra-leggera (9 kg. 500).

saldatura tig

Saldatura TIG
Per l'assemblaggio dei telai in lega d'alluminio o in lega di titanio, il metodo più di solito utilizzato è la saldatura TIG.
TIG è l'acronimo per Tungsten Inert Gas.
In questo metodo, il riscaldamento per portare a fusione la zona d'assemblaggio è ottenuto dalla creazione di un arco elettrico tra un elettrodo refrattario (in tungsteno combinato al torio o cerio) ed i tubi del telaio.
Per proteggere il metallo fuso dall'ossidazione, una protezione gassosa inerte viene utilizzata.
Il gas inerte è generalmente argon.
Un metallo di contributo è portato manualmente sotto forma di barretta del diametro di circa 2 mm.
Si tratta di un metodo poco produttivo ma ben adeguato ai deboli spessori dei nostri tubi che danno cordoni di saldatura d'aspetto liscio.
La bravura del saldatore si giudica dalla sua capacità di realizzare cordoni molto lisci senza onde.
Per la saldatura delle leghe d'acciaio, occorre utilizzare leghe specifiche adeguate alla saldatura.
Infatti, poiché la saldatura implica la fusione dell'acciaio, le temperature raggiunte sono di 1560°C.
Si creano pertanto delle modifiche metallurgiche nei tubi (tempre vicino alla saldatura che può indebolire il tubo).
Per la saldatura delle leghe d'alluminio si provoca localmente con un indebolimento della struttura.
Questo impone per le leghe di gran lusso di ricorrere ad un trattamento termico dopo la saldatura per ritrovare le caratteristiche iniziali del tubo.
Per la saldatura delle leghe di titanio, la saldatura si effettua generalmente in una campana riempita di gas neutrale (l'argon) ad evitare l'ossidazione della zona saldata.
Essendo il titanio un materiale estremamente sensibile all'inquinamento con l'ossigeno - diventa duro e fragile - richiede una protezione ad un alto livello di purezza.
Ciò richiede una buona conoscenza tecnologica ed una pratica gestuale di alto livello di ottenere una saldatura impeccabile.

Saldatura MIG

Saldatura MIG
La saldatura MIG è un metodo molto più produttivo della saldatura TIG.
Il suo interesse principale è il suo utilizzo in robotica.
Soprattutto è dunque utilizzato per saldature in grande quantità.
Il suo inconveniente principale risiede nella qualità dei giunti così realizzati. Infatti, è male adattato agli spessori dei tubi dei telai di bicicletta. Inoltre, nella saldatura di lega d'alluminio, l'aspetto dei cordoni è di povera qualità.
L'acronimo MIG corrisponde a Metal Inert Gas.
L'arco è creato tra il metallo di contributo (che funge da elettrodo) ed i tubi di telaio.
Il bagno fuso è protetto dell'ossidazione da un gas neutrale, generalmente dell'argon.
MIG è utilizzato in produzione di serie, su macchine a costo basso tenuto conto della sua facilità ad essere utilizzato in robotica.
Per telai di qualità, si tratta di un metodo da bandire imperativamente.
Il rischio di rottura per stanchezza al livello di tali assemblaggi è troppo elevato.